Johan Petter Johansson

Posted: 07.12.2016

Quando lasciò il laboratorio per l’ultima volta, a 89 anni, Johan Petter Johansson (abbreviato, JP), il fondatore di Bahco, aveva ottenuto oltre 100 brevetti. Sebbene sia famoso per il giratubi e per le innovazioni alla chiave a rullino, la sua predisposizione alle invenzioni iniziò ben prima di queste scoperte.

Era il 1916 quando JP passò il laboratorio meccanico di Enköping (che presto sarebbe diventato Bahco) in consegna al figlio Hannes e al partner commerciale Berndt August Hjort. Nel 1888, e in seguito nel 1892, ottenne i brevetti per il giratubi e la chiave a rullino. Ma già nel 1867, quando JP aveva solo 13 anni, stava già facendo esperimenti.

Anche da bambino, JP era sempre affascinato dal funzionamento delle cose e da come si potessero migliorare. Siccome viveva in una fattoria, poteva dar spazio alla sua curiosità. Senza alcuna formazione specifica, modificò la trebbiatrice del padre, una macchina utilizzata per separare i chicchi di grano dalla paglia, affinché potesse essere tirata da un cavallo. Dopo aver ascoltato le lamentele della madre riguardo alle lampade a cherosene utilizzate nella proprietà, imparò a saldare e creò una lampada metallica per lei. 

L’attrazione per le invenzioni e il rifiuto di accettare lo status quo lo accompagnarono anche da grande. Dopo aver passato un breve periodo di tempo nel servizio militare nazionale nel 1874, venne impiegato nel laboratorio Munktells Mekaniska Verkstad a Eskilstuna. Fu qui che, nel 1883, elaborò la sua prima invenzione, un ugello lubrificante che riduceva l'attrito e il carico su componenti essenziali della macchina. Siccome era un dipendente di Munktell, fu l’azienda a ottenere il brevetto, ma questo fu un momento di svolta per JP. 

Decise di voler associare le sue idee al suo nome e così fondò la sua azienda nel 1886. Nel 1887 acquistò dei terreni nei dintorni di Enköping, che comprendevano una meravigliosa cascata, che utilizzò per fornire energia al suo laboratorio, Enköpings Mekaniska Verkstad. Dopo 130 anni e oltre 100 brevetti, il suo lascito va avanti.